curatori

luciano pignataro

Luciano Pignataro, laureato in filosofia e giornalista professionista, è caposervizio al Mattino di Napoli dove si occupa di gastronomia e scrive la rubrica di vino più antica d'Italia su un quotidiano. Autore di pubblicazioni con Hoepli, Newton Compton, Edizioni dell'Ippogrido e Rizzoli, collabora dal 1998 alla Guida Ristoranti Espresso e dalla fondazione a Slow Wine. Il suo sito, www.lucianopignataro.it, è tra i più cliccati d'Italia nel settore enogastronomico. Ha seguito il fenomeno della rinascita della pizza sin dall'inizio sul blog e sul Mattino.

barbara guerra

Barbara Guerra, dottore di ricerca in Geografia Economica, appassionata da sempre di cucina d’autore. Ha coniugato i suoi studi e l’amore per l’enogastronomia nell’elaborazione di un modello di sviluppo territoriale ideando e organizzando con Albert Sapere, il congresso LSDM - Le Strade della Mozzarella. Maestra assaggiatrice di formaggi, contributor della Guida Touring Club, non mangia carne; il suo chef del cuore è Gualtiero Marchesi che seguiva da ragazzina in una rubrica televisiva. Ha scelto con convinzione di lavorare al Sud per valorizzare, promuovere e far conoscere le materie prime d’eccellenza del paniere agroalimentare.

albert sapere

Albert Sapere, capaccese, sommelier di lungo corso, maestro assaggiatore di formaggi ed assaggiatore d’olio. Ideatore, assieme a Barbara Guerra, del congresso internazionale di cucina d’autore LSDM - Le Strade della Mozzarella, primo ad avere una relazione di un pizzaiolo sul palco. Si occupa di ristorazione, autore per una famosa guida di ristoranti, contributore per la cucina fine dining della testata on line Luciano Pignataro. Ideatore di 50 Top Pizza, è sostenitore del concetto che il movimento della pizza in Italia, nelle sue massime espressioni, sia come l’NBA per il basket. Le pizzerie italiane giocano un vero e proprio campionato del mondo non solo per la bravura dei maestri artigiani ma anche perché l’Italia è il Paese dei prodotti della pizza.