rassegna stampa

Il mondo della pizza in Italia

Rassegna Stampa nr. 38/2019 – dal 7 al 13 maggio 2019

La nostra rassegna stampa offre una panoramica sul mondo della pizza: novità, curiosità, nuove aperture, consigli e tanto altro per restare in continuo aggiornamento.

Vediamo insieme quello di cui si è parlato in Italia dal 7 al 13 maggio 2019:

 

A cura di Bruna Sapere

 

• Torniamo a parlare della pizza al vapore di Amor, nuova insegna milanese della famiglia Alajmo. Ci siamo soffermati principalmente sul concetto di “precotto” e sul fatto che soltanto montaggio degli ingredienti e rifiniture in forno spettino al punto vendita. Ma, alla fine dei conti, com’è la pizza in questione? Pare si tratti di una candida fettina che esce lieve e cedevole dalle campane ottonate in cui viene scaldata, alta poco più di un dito, dall’alveolatura fine e regolare, servita a spicchi e condita in poche, ma generose varianti. Alla vista  vagamente asettica, al morso neutra, seppur fragrante, tanto da far ipotizzare che il tutto sia stato pensato per un mercato internazionale. In menu nessuna notizia degli ingredienti e non un cenno alla loro provenienza.

La margherita di Amor

La margherita di Amor

ViviMilano – Buone notizie: la pizza di Alajmo non rischia il plagio!

Luciano Pignataro Wine&Food BlogMenu Degustazione /Amor, Corso Como 10, Milano. La Pizza di Alajmo

 

• Il Luciano Pignataro Wine&Food Blog fornisce una piccola guida per orientarsi sulla pizza al taglio di Roma, tenendo conto della rivoluzione degli ultimi anni che ha visto maggiore attenzione sia alle materie prime utilizzate che al metodo di lavorazione. La pizza al taglio, nel corso dei decenni, è diventata un cibo identitario, quasi una religione che unisce un po’ tutti, dagli studenti ai turisti, dalle famiglie al ceto impiegatizio. Scelta soprattutto a pranzo e mangiata in strada, ogni quartiere ha la sua pizzeria di riferimento. All’EUR, da quasi tre anni, il giovane Francesco Arnesano ha aperto Lievito, Pizza, Pane. La sua è una delle pizze al taglio più buone della Capitale: impasto di notevole sofficità e fragranza, con la giusta umidità e un bell’equilibrio con base croccante. Gli ingredienti sono selezionati con cura e attenzione ai piccoli produttori del Lazio. Nel quartiere Tuscolano, invece, da segnalare il ritorno di Innocenzo Febbi. Insieme a sua moglie, ha riaperto la Pizzeria Febbi, chiusa circa due anni fa per dedicarsi esclusivamente alla formazione. Appaiono nuovamente, sul banco di Largo Appio Claudio, pizze al taglio a lunga lievitazione – in teglia e in pala – sottili, con base croccante e più soffici in superficie.

Luca Pezzetta, Pizza in teglia

Luciano Pignataro Wine&Food BlogPizza al taglio a Roma: le migliori top e le migliori pop visitate e giudicate da clienti anonimi | AGGIORNATA MAGGIO 2019!!!!

Luciano Pignataro Wine&Food BlogLievito, Pizza, Pane a Roma, il bel progetto del giovane Francesco Arnesano

Luciano Pignataro Wine&Food BlogPizzeria Febbi al Tuscolano, la pizza al taglio col sapore di quartiere

 

La pizzeria Al Foghèr raddoppia. Renato Pancini si insedia nel Corso alto di Arezzo con Fogher Classic, la cui proposta sarà caratterizzata solo da pizze tradizionali. A presentarsi in una nuova veste anche Manuelina a Recco, tappa gastronomica d’obbligo della Liguria: l’attività, divisa tra focacceria e ristorante gourmet, vede un cambio di location della Storica Focacceria, che si trasferisce nella veranda accanto al ristorante per mettere in mostra ancora di più il percorso di crescita intrapreso.

Manuelina - Storica Focacceria

Manuelina – Storica Focacceria

La Nazione ArezzoCentro “mangia e bevi”: apre anche Foghér, il locale si insedia nel Corso alto

Fine Dining LoversManuelina a Recco, le due anime in evoluzione di un indirizzo storico

 

• Da Roma alla Norvegia, sostando in Finlandia e passando per la Danimarca: è la vita movimentata del romano Luca Platania – tecnico del suono con la passione per la panificazione – che, da una pizzeria che propone pizza in pala alla romana in un piccolo centro commerciale di Turku in Finlandia, passa ad aprire altri 8 punti vendita, grazie al suo prodotto a lunga maturazione e ad alta idratazione – assoluta novità per il paese – e con l’appoggio di un importante gruppo finlandese, il NoHo Partners. Nel 2017, Platania cambia stile e decide di approdare nel mondo della pizza tonda, inaugurando a Helsinki la Pizzeria Luca. Oggi, in Finlandia, la Pizzeria Luca ha tre sedi: oltre ad Helsinki, anche a Tampere e a Vaalimaa, al confine con la Russia. Un mese fa, è stato aperto il quarto locale in Danimarca, a Copenaghen, e a giugno è prevista una seconda sede nella capitale, mentre si sta pensando ad un’eventuale inaugurazione a Oslo, in Norvegia. Per il futuro Luca sogna un locale soltanto suo al centro di Helsinki dove proporre tre tipologie di pizza: al padellino, napoletana e romana al piatto, da abbinare a vino e champagne. Tante soddisfazioni anche per Domenico Piccininni, raccolte grazie alla sua pizzeria Il Vecchio Gazebo, a Molfetta in provincia di Bari, che ormai rappresenta un riferimento per chi vede nella pizza non soltanto un piatto gustoso, ma sano e capace di veicolare storie e cultura del cibo.

Pizzeria Luca – Cipolla e Salame Piccante

Pizzeria Luca – Cipolla e Salame Piccante

Luciano Pignataro Wine&Food BlogPizzeria Luca: la tonda di Platania in Finlandia e in Danimarca

Fine Dining LoversDomenico Piccininni: “Quando sforni una pizza vivi un’emozione”

 

• L’Antica Pizzeria Port’Alba 1738 è la più antica di Napoli, appartiene all’Unione Pizzerie Storiche Napoletane “Le Centenarie” ed è una vera icona, un luogo dove andare almeno una volta nella vita, non solo per mangiare la pizza, ma anche per una boccata di “veracità”. Diventata ancor più affascinante dopo la ristrutturazione, qui, i fratelli Luciano e i rispettivi figli accolgono gli ospiti nelle sale ridipinte con immagini dei luoghi di Napoli e con i volti dei personaggi simbolo della napoletanità nel mondo. A conduzione prevalentemente familiare anche il Ristorante e Pizzeria Elìa U’ Mazzamauriello ad Apice Vecchia, distante una quindicina di chilometri da Benevento. Il pizzaiolo Daniele Heddi prepara pizze di stile napoletano cotte in forno a legna e sperimenta varie tecniche di impasto che permettono di ottenere un risultato leggero e gustoso, con cornicioni ampiamente alveolati dallo stile “a canotto”. Restiamo in Campania, spostandoci sulla litoranea di Pontecagnano, a pochissimi chilometri da Salerno, dove troviamo al forno della Pizzeria In Voga un altro talento emergente, Fabio Di Giovanni. Nella pizzeria, aperta da oltre un anno al piano terra del complesso turistico La Isla Resort, propone pizze dall’impronta personale con buona struttura e sapore.

In Voga – Montanara fritta e al forno

In Voga – Montanara fritta e al forno

Luciano Pignataro Wine&Food BlogAntica Pizzeria Port’Alba 1738, il nuovo look della pizzeria più antica del mondo

Luciano Pignataro Wine&Food BlogElìa U’ Mazzamauriello ad Apice Vecchia (BN)

Luciano Pignataro Wine&Food BlogIn Voga, a Pontecagnano la pizza di Fabio Di Giovanni

 

• A 60 anni dalla scomparsa del fondatore, la nuova generazione della famiglia Condurro, che si occupa della gestione de L’Antica Pizzeria Da Michele e del brand Michele in the World, guarda al futuro sostenendo progetti ed iniziative sociali a favore dei giovani, come quello che si terrà il 19 maggio presso la sede storica per assegnare una borsa di studio ad un giovane pizzaiolo partecipante al progetto Generare Futuro ed offrire una concreta opportunità di lavoro. Napoli ospita un’altra iniziativa legata al pianeta pizza: la quarta edizione di Tuttopizza Expo alla Mostra d’Oltremare, dal 20 al 22 maggio. La manifestazione sarà il luogo di incontro per discutere di tutto quanto ruota intorno a questo prodotto.

Tuttopizza Expo

Tuttopizza Expo

Repubblica NapoliPizza solidale, la nuova generazione dei Condurro scommette sui giovani pizzaioli

Corriere del MezzogiornoA Napoli «Tuttopizza Expo», numeri in crescita per la fiera

 

• Nasce la Hawaiaan Spaghetti Pizza e diventa subito una star dei social, accolta con grande entusiasmo. A proporla a circa 8 dollari, in edizione limitata, è la catena americana Domino’s nei punti vendita della Nuova Zelanda .

Hawaiaan Spaghetti Pizza

Hawaiaan Spaghetti Pizza

Repubblica SaporiOltre ogni immaginazione, ecco la pizza spaghetti e ananas


partner