Cibus: le mille facce del pomodoro secco Robo su una pizza tutta Made in Italy

a Cibus la pizza con il pomodoro secco Robo di Antonino Esposito

di Bruno Sodano

Cibus – la fiera internazionale dell’Agroalimentare Made in Italy – ritorna quest’anno dal 3 al 6 maggio con grande entusiasmo e tantissime novità. Circa 3000 le aziende espositrici e nel fitto programma della kermesse non mancheranno importanti incontri con i più grandi professionisti del settore gastronomico che arricchiranno l’evento con preziosi momenti di degustazione. Abbiamo incontrato il noto pizzaiolo Antonino Esposito – dell’omonimo ristorante pizzeria di Sorrento – che vanta, oltre i tantissimi premi ricevuti negli anni, 100 puntate del programma “Piacere Pizza” andato in onda per tre stagioni (dal 2010) su Alice Tv.

Nello stand che lo ospita, Esposito porterà un nuovo concetto di abbinamento del pomodoro secco sulla pizza. La scelta dell’etichetta è ricaduta sul marchio Robo 1938, garanzia di qualità fondata su una solida dinastia familiare. Il pomodoro secco Robo è uno dei prodotti di punta delle infinite referenze commercializzate, conosciuto da sempre per la tenacia del vegetale e il suo ricco gusto rilasciato al palato. Se fino ad oggi, però, siamo stati abituati a vedere questo sott’olio messo a crudo come ultimo ingrediente sul disco pasta, ci sarà una svolta e troveremo pizze che portano il pomodoro secco come elemento inserito prima dell’ingresso in forno. Un nuovo modo di ragionare su componenti dati per scontati o troppo spesso banalizzati. Sarà un piacere scoprire che un pomodoro secco, se opportunamente distribuito, può mantenere alto lo standard qualitativo anche dopo la cottura, garantendo sapore e spessore al risultato finale. Il tutto abbinato ai classici italiani del mezzogiorno come la burrata, la stracciatella e altri prodotti alimentari iconici firmati Made in Italy.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Partner

Partner

50 Top Social