rassegna stampa

Il Mondo della Pizza 1/2020

Rassegna Stampa nr. 1/2020 – dall’1 al 31 dicembre 2019

La nostra rassegna stampa offre una panoramica sul mondo della pizza: novità, curiosità, nuove aperture, consigli e tanto altro per restare in continuo aggiornamento.

Vediamo insieme quello di cui si è parlato in Italia e all’estero nel mese di dicembre 2019.

 

A cura di Bruna Sapere

 

Gino e Toto Sorbillo aprono una nuova sede, questa volta a Genova, in Piazza Vittoria. La formula del 7 – che prevede 7 antipasti, 7 pizze, 7 birre, 7 vini, 7 bollicine, 7 bibite, 7 dolci e 7 liquori – anche qui è stata accolta con grande entusiasmo. Tra le proposte del menu, una Margherita con Pesto fresco di Basilico Genovese Dop. A Napoli nasce Pizza Social Lab che coniuga tradizione e nuove tendenze. Accanto alla pizze, declinate sia in versione “a ruota di carro” che in quella gourmet – preparate in due forni separati da Rosario Ferraro e Gennaro Melillo, coordinati da Antonio Mascia – fa capolino l’abbinamento cibo-cocktail. Dopo l’esperienza di piazza Annigoni, il campano Giovanni Santarpia apre una pizzeria tutta sua in via Senese, a Firenze. Il nuovo locale dall’8 gennaio sarà aperto tutte le sere, con chiusura settimanale di lunedì.

Gino Sorbillo a Genova

Gino Sorbillo a Genova

Luciano Pignataro Wine&Food BlogGino e Toto Sorbillo con Lievito Madre a Genova

Il MattinoNapoli, dov’era la Brasserie nasce Pizza Social Lab: tradizione e novità

Luciano Pignataro Wine&Food BlogPizza a Firenze: Giovanni Santarpia riparte dalle Due Strade

 

Milano offre diverse novità sul piano gastronomico. La notizia di cui si è più parlato è l’arrivo in città di Saporé. Nel nuovo locale di Renato Bosco è possibile trovare da un lato la bakery – destinata ad una pausa veloce – dall’altro la sala con servizio al tavolo e cucina a vista. Nel frattempo, Cocciuto, nato da un’idea di Paolo Piacentini e Michela Reginato, triplica con un nuovo locale in via Melzo, mentre si annuncia già la quarta apertura, prevista per la primavera 2020. Tra i punti fermi del capoluogo c’è Capuano’s, insegna che porta la firma di Luigi Capuano, da venti anni ambasciatore della tonda nel cuore di Milano. Qui, pizza tradizionale e ambiente tipico delle pizzerie napoletane degli anni ’90.

Renato Bosco

Renato Bosco

Gambero Rosso Nuove aperture a Milano. La pizza di Bosco, il pollo San Bartolomeo, vini e cucina di ASVN, la Sicilia di Peppe Barone

La Repubblica SaporiCapuano’s: quando la Napoli più verace è a Milano

 

• Il movimento della pizza in Italia continua a regalare talenti. Albert Sapere tira le somme di questo intenso 2019 e raccoglie le 10 pizze con i relativi protagonisti che più lo hanno colpito. La pizza al padellino, invece, primeggia sul nuovo numero della rivista 24 hour Pizza e People, che dedica uno speciale approfondimento a Torino. Il Luciano Pignataro Wine&Food Blog fa una selezione di 21 pizzerie campane che dedicano spazio in menu alla pizza di scarole, proposta nei più svariati modi. La preparazione, con l’aggiunta di olive, pinoli, acciughe e uvetta, tradizionalmente è servita sulle tavole napoletane alla vigilia di Natale e di Capodanno. Non solo tradizione: tra le novità di queste festività natalizie, compare la pizza-pandoro, creazione della pizzeria Mamma Mia di Cassino a base di pane raffermo, cacio e pepe, frittatina di pasta al ragù e cuore di burrata pugliese di bufala. Il piatto è diventato virale sui social network tra approvazioni e polemiche.

Burrata, alici e zeste di limone - Capuano's

Burrata, alici e zeste di limone – Capuano’s

Luciano Pignataro Wine&Food BlogLe mie 10 pizze più buone dell’anno

Gambero Rosso24 hour Pizza e People numero 2: Berberè racconta Torino

Luciano Pignataro Wine&Food Blog – La pizza con la scarola, un must campano da mangiare in 21 pizzerie

HUFFPOSTLa novità del Natale 2019 è il Pandoro-pizza (esiste davvero e ha un cuore di burrata)

 

Francesco Martucci è l’Uomo dell’Anno per Il Mattino. Grande esempio per i giovani, dimostra che il successo non si ottiene solo grazie a bravura e competenza, ma anche attraverso le scelte giuste. Martucci, instancabile professionista, ogni giorno “ammacca” tutte le pizze destinate ai clienti, rimandando ogni altro impegno a pizzeria chiusa. La nuova tendenza del bere miscelato in abbinamento alle pizze è tra le novità offerte da Carlo Sammarco, nel cui menu confluiscono tendenze nuove e riflessi tradizionali ben ancorati alle sue radici. Grazie ai consigli di tre esperti, è possibile cimentarsi nell’arte della Mixology anche stando comodamente a casa con 3 cocktail a base di Prosecco.

Francesco Martucci

Francesco Martucci

Luciano Pignataro Wine&Food BlogStare fermo quando tutti si muovono, è questa la marcia in più di Francesco Martucci, uomo dell’anno per il Mattino

 Luciano Pignataro Wine&Food BlogCarlo Sammarco 2.0: la golosa signature del nuovo menù è tutta partenopea

Luciano Pignataro Wine&Food BlogIl Prosecco DOC re dei cocktails delle feste buoni per brindare e belli da instagrammare

 

Pete Wells, critico gastronomico di The New York Times, elenca i piatti memorabili del suo 2019. Tra questi compare la pizza di F & F Pizzeria di New York, proposta a fette in due versioni: classica e siciliana. In entrambi i casi la pizza è fragrante, leggera e riconoscibile; insomma, da ricordare. Il produttore televisivo australiano Bruno Bouchet ha stilato, invece, la classifica delle 14 pizze più popolari, dalla più gustosa alla peggiore. L’elenco comprende anche le ricche Meat Lovers e Supreme, poi la Pepperoni, la Vegetariana e la Pizza Hawaiana. Quest’ultima, a base di ananas, figura in fondo alla lista nella sezione denominata cat vomit. Nella fascia medio-bassa anche Vegetariana, Margherita e Pepperoni. Al Top troviamo invece Meat Lovers, Peri Peri Chicken e Australian con prosciutto, pancetta, mozzarella e uova su una base di pomodoro. La classifica ha suscitato molte polemiche e la stessa moglie di Bouchet ci ha tenuto a far sapere di non aver preso parte alla compilazione.

Slice Pizza - New York Times

Slice Pizza – New York Times

The New York TimesTop 10 New York Dishes of 2019

Daily Mail Pizzas toppings are ranked from best to worst in a ‘definitive list’ – with Supreme leading the pack and Hawaiian described as ‘cat vomit’

 

La leggenda di New Haven, Frank Pepe Pizzeria Napoletana aprirà anche in Maryland il prossimo anno. La pizzeria è stata fondata nel 1925 a 163 Wooster Street dall’immigrato italiano Frank Pepe e attualmente ha 11 sedi che servono la sua thin-crust pizza in Connecticut, Massachusetts, Rhode Island e New York. Nel frattempo, Little Caesars Pizza – catena di pizzerie nota per la sua convenienza ed insignita del miglior rapporto qualità/prezzo negli Stati Uniti per 12 anni consecutivi – continua la sua espansione internazionale con le prime location in Spagna. Il brand, che attualmente opera in 24 paesi, ha aperto due sedi a Madrid lo scorso dicembre nelle aree di Cuatro Caminos e Ciudad Lineal e prevede altre prossime aperture.

Little Caesars Pizza

Little Caesars Pizza

PatchPepe’s Pizza To Open 12th Location In Maryland

Aral RevistaLittle Caesars aterriza en España

 

Tra le 13 cose da non perdere assolutamente a San Paolo del Brasile c’è la pizza di Braz Pizzeria in stile São Paulo, nota come Pizza Paulistana. Formaggi abbondanti e ingredienti più audaci, come uova sode e salvia, caratterizzano il piatto.

São Paulo-style pizza

São Paulo-style pizza

CNN Travel13 best things to do in the Brazilian state of São Paulo

 


partner
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: