rassegna stampa

Il mondo della pizza

Rassegna Stampa Internazionale nr. 23/2019 – dal 14 al 20 marzo

La nostra rassegna stampa offre una panoramica sul mondo della pizza: novità, curiosità, nuove aperture, consigli e tanto altro per restare in continuo aggiornamento.

Vediamo insieme quello di cui si è parlato all’estero dal 14 marzo al 20 marzo 2019:

 

A cura di Bruna Sapere

 

• Negli Stati Uniti, la pizza artigianale spopola sicuramente a New York, New Haven e Chicago, ma tantissimi sono gli appassionati delle grandi catene di pizzerie; ad apprezzarle, perfino gli chef. Il magazine Insider ha indagato proprio sulle preferenze degli chef, che hanno menzionato Little Caesars e la catena del Michigan Jet’s Pizza per il Detroit style; MOD Pizza per la possibilità di creare una pizza a proprio gusto; Pizzeria Locale, in Colorado, per lo stile napoletano con ingredienti di alta qualità; Papa John’s per i suoi prodotti e, infine, Domino’s. Gli chef si sono espressi anche sulle migliori pizzerie di New York in questo momento. Spaziando tra vecchia scuola e aperture più recenti, compaiono Roberta’s, Grimaldi’s, Ops a Bushwick e Lucali’s, definita non solo la migliore pizza di New York, ma la migliore di sempre. Chicago pare sia la meta perfetta per una vacanza, secondo Elle. La più grande città del Midwest è particolarmente affollata in estate, ma la maggior parte delle attrazioni sono disponibili tutto l’anno. Se ci si trova qui per un giorno, un week-end, o una settimana e più, non si può assolutamente perdere la Deep Dish Pizza, traboccante di formaggio e pomodori. Lou Malnati e Gino’s East possono soddisfare la maggior parte dei turisti. I veri estimatori, però, devono assaporare le proposte di Pequod’s Pizza, a Lincoln Park.

Le grandi catene di pizza

Le grandi catene di pizza

InsiderThe 7 best pizza chains, according to chefs

UproxxThe Best Pizzerias In NYC Right Now, According To Chefs

Elle6 choses à faire absolument à Chicago

 

I magazine di Messico, Austria e Cina raccontano l’Italia e i grandi artigiani del Belpaese. Il South China Morning Post rivela com’è nata l’AnaNascosta, la nuova creazione di Franco Pepe, disponibile a breve anche a Kytaly Hong Kong e Ginevra. Mundo Ejecutivo, invece, presenta Vincenzo Capuano, il pizzaiolo che, nato e cresciuto a Scampia, a 30 anni è tra gli ambasciatori della pizza napoletana nel mondo e, come tale, è giunto a Città del Messico per una masterclass, condividendo, con gli chef presenti, le tecniche per preparare una perfetta pizza in stile napoletano. Citate come modelli di riferimento, le pizze di Napoli sono molto diverse dalle pizze napoletane nel resto del mondo; un po’ come il cibo cinese: ogni paese ha una sua versione e tutte sono diverse da quella proposta in Cina. Dopo aver illustrato ampiamente la pizza fritta, la pizza “a portafoglio” e i tipici fritti di accompagnamento “quasi buoni quanto quelli giapponesi”, DerStandard consiglia dove mangiare a Napoli, menzionando Da Attilio, La Cantina del Gallo, Gorizia 1916, 50 Kalò e la migliore pizza al mondo – quella di Franco Pepe – che non si trova a Napoli, bensì a Caiazzo.

Franco Pepe

Franco Pepe

South China Morning PostPineapple on pizza? The world’s best pizzaiolo approves – and he’s bringing his creation to Hong Kong and Geneva

Mundo EjecutivoVicenzo Capuano comparte su arte para hacer la mejor pizza del mundo

DerStandardDie beste Pizza gibt es nicht in Neapel

 

Le 31 migliori pizzerie della città canadese di Montreal, con un’offerta che va dallo stile newyorkese alla DeepDish, per accontentare tutti i gusti. In Svizzera, invece, un punto di attenzione sulle pizzerie italiane: Blick consiglia le 13 preferite dalla redazione; in assoluto, la più apprezzata di Zurigo pare sia Belcafé, a Bellevue. Un sondaggio per decretare la pizzeria più popolare della città tedesca di Wiesbaden ha fatto emergere una preferenza per lo stile tutto italiano.

Le migliori pizze di Montreal

Le migliori pizze di Montreal

MTL BlogBest Montreal Pizzerias

BlickUnsere 13 liebsten Pizzerien der Schweiz

MerkuristWo es in Wiesbaden die beste Pizza gibt

 

• Tra gli 11 ristoranti da provare in Cile, nel quartiere Italia, c’è La Argentina Pizzeria, aperta solo a gennaio, ma già molto popolare. Qui, Juan Manuel Pena Passaro prepara le pizze nel più puro stile di Buenos Aires: pasta spessa e croccante e farcita con molto, molto formaggio, secondo la ricetta originale dei nonni italiani Giovanni e Laureta. Sebbene una delle specialità più famose di Buenos Aires sia la carne alla griglia – il famoso asado – vi sono ristoranti che servono piatti tipici delle più disparate parti del mondo. L’immigrazione avuta tra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX ha spinto il paese ad affrontare numerosi cambiamenti nella sfera gastronomica, ricevendo principalmente influenze da paesi come Spagna e Italia. Questo fenomeno ha permesso di introdurre il “culto” della pizza. In Brasile, la pizzeria Carlos ha vinto il titolo di O Melhor de Sãopaulo, eletta per tre anni consecutivi la migliore pizza della città nello speciale The Best of Sãopaulo.

DeepDishPizza

DeepDishPizza

LT Finde11 restaurantes recomendados para saborear en barrio Italia

El EspectadorBuenos Aires: Un recorrido por la diversidad gastronómica

Guia FolhaMelhor pizzaria da cidade, Carlos ganha unidade nos Jardins

 

• La gastronomia belga, oscurata dal sushi e dall’alta cucina francese, sta tornado a splendere. Incoraggiata da un ritorno alla cucina popolare, generosa e integra, si può gustare in tutte le sue sfumature in 5 indirizzi. Otomat, des pizzas à la belge, propone pizze in stile belga. Le pizze, tagliate in otto, sono degustate con una selezione di 40 birre belghe e decorate in modo vario, ad esempio, con asparagi, uova sode e prezzemolo.

Carlos Pizzeria

Carlos Pizzeria

So Soir5 adresses branchées où découvrir la gastronomie belge

 


partner
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: