news

La ricetta dei tipici taralli pugliesi de Il Vecchio Gazebo da fare a casa.

 

Giuseppe Petruzzella, patron de Il Vecchio Gazebo di Molfetta, 82° posto nella nostra classifica 2019 e tra le pizzerie che partecipano più attivamente alla rinascita della pizza in Puglia, ci fornisce la ricetta per realizzare i tipici taralli pugliesi.

Nati come sostituiti del pane, erano consumati dai contadini durante le giornate di lavoro ed erano realizzati con pochi e semplici ingredienti. Come ogni ricetta tipica, ne esistono svariate versioni, ma gli ingredienti base rimangono gli stessi, come pure la tradizionale doppia cottura – prima in acqua e poi in forno – che conferisce quella caratteristica consistenza che conquista tutti. Fragranti e gustosi, si possono preparare facilmente anche a casa. E’ possibile conservarli in un sacchetto di carta per il pane ben chiuso.

 

Ingredienti

• 1 kg di farina di tipo “0”
• 240 ml di olio extravergine d’oliva
• 320 ml di vino bianco
• 30 g di sale
• Semi di finocchio

 

Procedimento

Impastare la farina con olio e sale. Aggiungere i semi di finocchio. Unire il vino e lavorare l’impasto fino a renderlo omogeneo. Lascialo riposare per 30 minuti. Formare i taralli, facendo prima dei bastoncini e poi chiudendoli a piacere secondo la dimensione che si vuole ottenere; tenendo presente che il tarallo è un prodotto che non lievita, dare la forma/dimensione che si vuole ottenere a fine cottura. Immergerne pochi per volta in acqua bollente salata e, appena a galla, disporli in una teglia unta d’olio. Infornare a 200 °C per 25 minuti.

 

partner