news

Pier Daniele Seu: “La pizza è poesia”.

 

di Laura Guerra

Come nella migliore tradizione delle coppie che durano nel tempo e lei ad un certo punto rivela: “Mi stava antipatico”. Così Pier Daniele Seu: “ero contrarissimo al dolce in pizzeria”.

E invece, per l’edizione 2020 di 50TopPizza vince il premio Pizza Dolce dell’Anno 2020 – D’AMICO AWARD con la Pizza Colada, oltre che 7° posto nella Classifica Italia con la sua Seu Pizza Illuminati.

E anche qui c’entra una lei, la sua lei, Valeria, che un giorno scherzando lo ha sfidato: “Visto che ti diverti tanto con gli abbinamenti, voglio vedere se ne fai una dolce!” E chiaramente lui ci ha provato andando oltre il disco di pasta farcito con la solita crema alle nocciole.

Oggi la sezione di pizze dolci, risultato di lunghi studi e molte prove su caramellizzazioni, acidità e zuccheri è un’incursione nei sapori dell’infanzia: torta della nonna, tiramisù, strudel e anche nelle golosità più industriali: fior di fragola, winner taco, solero, pina colada, in un gioco divertente perfettamente in linea con il mood del suo locale dove la tradizionalità della pizza viene servita sotto il mantra luminoso flou In pizza we trust, in un intrigante gioco pop.

La cultura metropolitana romana lo affascina molto, la Roma degli anni 2000 c’è nel suo locale dai materiali e tinte decisi e lineari; nel suo menu che propone una scelta fra pizze che partono dalla tradizione ma capovolgono il ragionamento classico mettendo la perfezione del disco di pasta a servizio degli ingredienti che compongono il topping. E c’è nelle sue poesie in romanesco, seguendo la wave dei “Poeti der Trullo”, movimento poetico che parte dalla periferia, si espande attraverso la rete e alimenta la corrente del Metroromanticismo.

Seu scrive in rima da quando era ragazzo, e diventato adulto ha continuato a farlo, di tanto in tanto le pubblica su fb firmandosi Milvius l’innamorato, come questa di qualche anno fa dedicata alla pizza di cui abbiamo scelto alcuni versi.

 

Nata per caso, per devozione,

Pe ‘na regina al nome Margherita

gioia n’finita dal primo boccone,

pizza…la mia poesia preferita!!

M’hai catturato semplicemente,

Colmando ogni mia lacuna!

Te darei tutto e sicuramente,

Te donerei pure la luna!!

Mille modi, mille stili,

Te poi permette e in te racchiudi!

Co la mozzarella calda a fili,

L’aspettative mie, tu mai deludi!!

Perché sei gioa pura e fumante,

A 420 gradi dal paradiso!

Sarei tuo sposo oppure amante,

Me strappi solo che n’soriso!

 

partner