news

Rassegna stampa sul mondo della pizza in Italia – nr. 16 dal 19 febbraio al 25 febbraio 2019

La nostra rassegna stampa offre una panoramica sul mondo della pizza: novità, curiosità, nuove aperture, consigli e tanto altro per restare in continuo aggiornamento.

Vediamo insieme quello di cui si è parlato in Italia dal 19 febbraio al 25 febbraio 2019:

 

A cura di Bruna Sapere

• La battaglia dei pastori sardi per il prezzo del latte va avanti da anni. In questi giorni, la protesta si è estesa all’intera Sardegna ed è stata ribattezzata la rivolta dell’oro bianco. Tantissimi gli attestati di solidarietà. A sostegno della causa, arriva anche il contributo di 50 Top Pizza attraverso l’hashtag #noistiamoconipastorisardi che incita all’adesione l’intera categoria dei pizzaioli. Decine e decine di creazioni ad hoc inserite e pubblicate sul Luciano Pignataro Wine&Food Blog. La partecipazione si è manifestata anche attraverso eventi mirati a sensibilizzare la gente sul delicato tema, come l’iniziativa a 4 mani presso Pignalosa Pizzeria di Salerno, voluta dal patron Giuseppe Pignalosa in collaborazione con Francesco Martucci de I Masanielli.

Pizza Cannellina di Diego Vitagliano

Pizza Cannellina di Diego Vitagliano

Luciano Pignataro Wine&Food Blog – #noistiamoconipastorisardi, le pizze dei pizzaioli a sostegno dei pastori

Cucina & ViniIl mondo della pizza a supporto dei pastori sardi

Luciano Pignataro Wine&Food Blog – Giuseppe Pignalosa ospita Francesco Martucci: insieme per i pastori sardi in lotta

 

• In continua evoluzione anche le pizzerie, che cercano di offrire ai clienti nuovi comfort e servizi. All’Aquila apre Solo Pizza, nuovo brand che coniuga l’esperienza con la sperimentazione. Alla base uno studio attento che strizza l’occhio alla creatività. In provincia di Caserta, Emanuele Marigliano trasferisce la sua pizzeria “Da Salvatore” da Parete a Lusciano, in una rinnovata struttura con oltre 180 coperti, tre forni, di cui uno dedicato al senza glutine, e una sala di degustazione da 16 coperti. Nel cuore della movida avellinese inaugura Daniele Urban Pizza e Fritti – dopo un restyling dello storico “Daniele” – basato su un concept moderno e metropolitano, che mantiene i sapori autentici dello street food e porta la firma di Giuseppe Maglione. Nasce da un’idea dei fratelli Aloe, del brand Berberè, il nuovo magazine su carta stampata, a cadenza semestrale, 24 Hour Pizza e People, che racconta il grande fermento degli ultimi anni intorno al mondo della pizza, oggi al centro di una vera e propria rivoluzione culturale. Ogni numero svilupperà un focus su una città italiana, iniziando da quelle dove è presente Berberè.

Francesco Brandolini di Solo Pizza

Francesco Brandolini di Solo Pizza

Virtù Quotidiane – ALL’AQUILA APRE “SOLO PIZZA”, NELL’ESSENZIALE L’ARTE INCONTRA LA TRADIZIONE

Gazzetta dei SaporiEmanuele Marigliano chiude la sua pizzeria “Da Salvatore” a Parete e si trasferisce a Lusciano in una rinnovata struttura con oltre 180 coperti

Avellino TodayInaugura Daniele Urban: pizza, fritti e street food

Gambero Rosso24 Hour Pizza e People. Il nuovo magazine di Berberè

 

Grandi cambiamenti nel mondo delle pizzerie fiorentine, a partire dalla chiusura di Le follie di Romualdo. Romualdo Rizzuti resterà a Firenze, ma in una nuova sede. Il Caffè Italiano, attualmente chiuso, dovrebbe aprire in primavera con un gran nome della pizza napoletana: Guglielmo Vuolo. Giuliano Moraca, dopo un’esperienza alla Kambusa, sarà a Viareggio alla Pizzeria Pachino. Il  vecchio e il  mare si affaccia con due novità: il locale “express” adiacente alla pizzeria e la collaborazione con lo chef Paolo Barrale su nuove farciture e sulla proposta del fritto napoletano. Tanta Campania a Firenze, dove è possibile percorrere un vero e proprio viaggio culinario all’insegna dei sapori partenopei. Ne è un esempio Zerozero Ristorante-Pizzeria, il cui tratto distintivo è rappresentato dai prodotti DOP campani, come i pomodori San Marzano, Piennolo e Corbarino, e l’immancabile mozzarella di bufala.

La pizza di Giotto on the road – Firenze

La pizza di Giotto on the road – Firenze

Luciano Pignataro Wine&Food BlogPizza e pizzerie: tutte le novità a Firenze ed in Toscana

Corriere del VinoAl Vecchio e il Mare arriva il “cuoppo” napoletano

AnsaZerozero Ristorante-Pizzeria a Firenze: luogo perfetto per assaporare il gusto della Campania

 

Mini Guida delle pizzerie di Verona e provincia selezionate dai migliori pizzaioli di Verona e provincia: Gambero Rosso ha ascoltato i pareri dei più rinomati maestri della pizza della provincia scaligera, scoprendo le loro pizzerie preferite. Dalla pizza evoluta si passa a una proposta di estrema semplicità: A Pove del Grappa, Ottocento Bistrot, diventata un punto di riferimento per gli estimatori della cucina naturale e genuina, cambia pelle. Un solo impasto per una pizza tonda proposta nei gusti più classici, frutto di mesi di ricerca, che va ad affiancare le preparazioni di cucina per tutto il pasto.

La pizza de I Tigli

La pizza de I Tigli

Gambero RossoGuida delle migliori pizzerie di Verona fatta dai pizzaioli di Verona

Gambero RossoOttocento Bistrot a Pove del Grappa. Il menu sugli impasti lievitati di Riccardo Antoniolo

 

La Pizza – una storia contemporanea, l’ultimo lavoro di Luciano Pignataro, è il libro per eccellenza che affronta il tema della pizza in tutte le sue sfaccettature. Oltre a descrivere in modo approfondito storia e caratteristiche della pizza napoletana e romana, permette di compiere un ideale giro d’Italia, alla scoperta delle diverse forme che prende il disco di pasta: dall’Autentica Pizza Barese allo sfincione siciliano, dalle focacce liguri alla piadina romagnola, fino alla moderna scuola veneta, con professionisti come Renato Bosco, Simone Padoan e Lello Ravagnan. Il libro sarà presentato anche a Roma il 28 febbraio dove, per la prima volta, sarà possibile fare un quadro della situazione sulla pizza romana.

La Pizza - una storia contemporanea, di Luciano Pignataro

La Pizza – una storia contemporanea, di Luciano Pignataro

Sala & CucinaLa pizza, una storia contemporanea. Il libro di Luciano Pignataro

Luciano Pignataro Wine&Food BlogRoma, 28 Febbbraio. Il libro sulla Pizza a Eataly con Cerasa, Guerra, Casa e Callegari

 

• Frumento di Acireale, nel catanese, vince la dodicesima edizione del Best in Sicily come migliore pizzeria. Guidata dai giovani imprenditori under 30 Emanuele Serpa e Federica Lazzaro, propone un’idea di pizza contemporanea che coniuga i migliori grani antichi siciliani, materie prime di alta qualità e una lavorazione della pasta di dichiarata scuola napoletana. A Roma, invece, nello spazio Ragusa Off, in piazza Ragusa, torna ‘La città della pizza’. Seimila metri quadrati saranno interamente dedicati al mondo della pizza in una nuova location, totalmente al coperto, in un viaggio di gusto da Nord a Sud, passando per il Centro.

Pizzeria Frumento di Acireale

Pizzeria Frumento di Acireale

Giornale IbleoIl premio Best In Sicily 2019 alla pizzeria Frumento di Acireale

Roma TodayLa città della pizza 2019, i migliori pizzaioli d’Italia in arrivo al Ragusa Off di Roma

 

• La Campania conta un notevole parterre di pizzaioli in continua crescita. A Domicella, in provincia di Avellino, la Pizzeria Francesco prepara pizze leggere e perfettamente scioglievoli, con l’impiego di farina tipo 00 forte per reggere una lievitazione di circa 30 ore a temperatura ambiente. In un angolo di Sarno, sulla via che va verso Bracigliano, troviamo l’Officina della Pizza, che unisce le due grandi passioni di Mario Severino: i motori – che ammirava tirare a lucido dal papà nella sua officina meccanica – e la pizza, soffice e dai bordi alti, così come di tendenza tra i giovani campani, e che impiega farciture di grande carattere. Il pizzaiolo napoletano Vincenzo Iannucci insegna l’arte della pizza con il progetto Nuvola arrivando anche in Cilento, al Dream Art Music Food. Quarant’anni fa, a Napoli, nasceva Solopizza, la prima catena di pizzerie in Italia, che oggi continua la sua attività fra tradizione e modernità. Si passa dalle pizze classiche alla celebrativa “Solopizza 40” fino al tocco di eccentricità della pizza “Social” ai 12 gusti, stile college americano. Da Napoli a Milano il passo è breve e le distanze si accorciano ancora di più in Largo Corsia dei Servi, dove Lievito Madre al Duomo, di Gino Sorbillo, ha la capacità di riprodurre la tradizione restando al passo con i tempi. Ruota di carro imperfetta, come la mano dell’artigiano richiede, ingredienti di qualità, impasto idratato ed elastico e armonia di sapori.

Il team di Lievito Madre al Duomo

Il team di Lievito Madre al Duomo

Luciano Pignataro Wine&Food BlogPizzeria Francesco a Domicella (AV)

Luciano Pignataro Wine&Food BlogA Sarno, Officina della Pizza di Mario Severino: passione e coraggio

Info Cilento – Vincenzo Iannucci celebra il Cilento da Dream a Capaccio

Repubblica di NapoliNapoli, Solopizza e la “ruota di carro” 40 anni dopo

Luciano Pignataro Wine&Food BlogLievito Madre al Duomo, Milano: Sorbillo e le sue pizze

partner
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: