Top European Artisan Pizza Chains 2020
Latteria Sorrentina Award

Da Zero

premio speciale 2019:
Targa al Merito per l'Associazionismo 2019
premio speciale 2019:
Premio Speciale Valorizzazione della Pizza Napoletana nel Mondo
premio speciale 2019:
Premio Olitalia Migliore Proposta dei Fritti
premio speciale 2019:
Premio Mandara Identità Territoriale
premio speciale 2019:
Premio S. Pellegrino & Acqua Panna Giovane Pizzaiolo dell'Anno
premio speciale 2019:
Premio S. Pellegrino & Acqua Panna Innovazione e Sostenibilità Ambientale
premio speciale 2019:
Premio Solania Pizzeria Novità dell'Anno
premio speciale 2019:
Premio Pastificio Di Martino Frittatina di Pasta
premio speciale 2019:
Premio Solania Migliora Carta degli Oli Extra Vergine D'Oliva
premio speciale 2019:
Premio Birrificio Valsugana Migliore Carta delle Birre
premio speciale 2019:
Premio D'Amico Migliore Proposta Gluten Free
premio speciale 2019:
Premio Scugnizzo Napoletano Performance Dell'Anno
premio speciale 2019:
Premio Consorzio Tutela Prosecco DOC Migliore Carta dei Vini
premio speciale 2019:
Premio Birrificio Valsugana Miglior Asporto
premio speciale 2019:
Premio Pizza Vegana dell'Anno
premio speciale 2019:
Premio Olitalia Pizzaiolo dell'Anno
premio speciale 2019:
Premio Consorzio Tutela Prosecco DOC Miglior Servizio di Sala
premio speciale 2019:
Premio D'Amico Pizza dell'Anno
premio speciale 2019:
Premio Kimbo Modello d'Ispirazione

Inizia nel 2014 a Vallo della Lucania, nel proprio paese, l’avventura di Paolo De Simone, Giuseppe Boccia e Carmine Mainenti: l’idea è quella di portare su una pizza di stile napoletano l’incredibile biodiversità del
Cilento, la sub regione meridionale della Campania dove il dottor Ancel Keys soggiornò per oltre 40 anni definendo il concetto di Dieta Mediterranea. Da allora il modello è stato replicato a Milano, in una delle tre sedi anche con un po’ di cucina tipica, a Torino e a Matera, con molto successo grazie alla capacità di formare il personale e al gran lavoro di relazione con i produttori locali, dall’olio ai vini, dai latticini agli ortaggi. Pizza ben lievitata e scioglievole, molte scelte di stagione, un livello qualitativo sempre molto alto sono gli ingredienti di un successo di critica e di pubblico in cui nulla dell’anima artigianale di questo lavoro viene sacrificato all’altare della velocità e della omologazione. Insomma, pizza e territorio sì, ma cuoncio cuoncio (piano piano).




This venture began in Vallo della Lucania in 2014, in the hometown of the founders Paolo De Simone, Giuseppe Bocca and Carmine Mainenti.  The idea was to bring the incredible biodiversity from Cilento onto a pizza made in the Neapolitan style.  Cilento is a southern sub-region of Campania where the physician Ancel Keys lived for over 40 years and defined the concept of the Mediterranean Diet.  Since its opening, the model has been replicated in Milan, one of the three branches that also has a bit of traditional cuisine, and in Turin and Matera.  The enormous success is thanks to their ability to train the staff and to their solid relationships with the local producers, from the oils to the wines, the dairy products and the produce.  The pizza is well-leavened and melty, there are many seasonal versions, and level of quality is always very high.  These are the ingredients for its success both with critics and the public.  The artisan heart of their work is never sacrificed in favor of speed or homogenization.  On the whole, pizza and territory yes, but cuoncio cuoncio (all in due time).
partner